Viaggiare con Fido


196612_1021775873457_7988_n

Che sia un itinerario quotidiano, una gita fuori porta o il percorso verso la vostra meta vacanziera preferita, per fare un viaggio in auto sicuro e senza stress in compagnia del vostro amico a quattro zampe, basta adottare alcuni preziosi accorgimenti dettati dalla legge e dal buonsenso.

Cosa dice la legge.

L’articolo 169 del Codice Stradale – D.Lgs. 285/1992 – è molto preciso: “è vietato il trasporto di un animale domestico in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida”. In altre parole: un singolo cane può viaggiare praticamente dove vuole, purché non sia di intralcio al guidatore.

Se si trasportano più animali è obbligatorio l’utilizzo di apposite gabbie o della rete di divisione tra vano posteriore e posto del guidatore. Chi trasgredisce è punibile con una multa fino a 311 euro e rischia la decurtazione di un punto dalla patente.

Consigli utili.

Assolti gli obblighi di legge, ecco altri principi generali per rendere confortevole al massimo il vostro viaggio insieme a Fido:

- innanzitutto, la familiarità del cane con gli spazi dell’abitacolo è fondamentale: fategli scoprire gradualmente l’ambiente interno dell’auto, dapprima facendolo salire lasciando le portiere aperte; poi un secondo step con le portiere chiuse e il motore acceso; ed infine provate con un primo viaggio di breve durata.

- nelle 6-8 ore che precedono la percorrenza è preferibile lasciarlo a digiuno

- evitate di accelerare o frenare bruscamente quando non ve n’è lo stretto bisogno.

- lasciate uno spiraglio di finestrino aperto per far circolare l’aria, ma evitate assolutamente di fare affacciare il cane al finestrino, visto che potrebbe causargli un’otite

- mantenete una temperatura più costante possibile all’interno dell’auto

- se il viaggio è lungo, ogni due ore fate una pausa per farlo sgranchire e abbeverarlo in tranquillità

- il cane percepisce le vibrazioni d’umore del proprio padrone quindi mantenete sempre un atteggiamento sereno durante la guida

- scegliete una colonna sonora rilassante

Mal d’auto: come fare.

Un inconveniente per il cane potrebbe essere il “mal d’auto”, causato dall’effetto del movimento sul labirinto dell’orecchio interno. Ma niente paura! E’ pura questione di abitudine e basterà andare per gradi: dapprima con viaggi brevi e rettilinei, e a poco a poco facendone di più lunghi con percorsi a curve. Altri amici a quattro zampe associano invece il viaggio in auto ad un’esperienza sgradevole, come ad esempio l’andare dal veterinario; in questo caso è necessario variare le mete delle vostre peregrinazioni: portatelo a scorrazzare al parco, dategli un premio e fategli conoscere nuovi ambienti.

Mettendo in pratica questo insieme di norme e buone abitudini, vi garantirete un viaggio in sicurezza e comodità: il vostro amico a 4 zampe ve ne sarà profondamente grato!


Condividi!

28 maggio 2013  |  Sicurezza Stradale  |  , ,


I Commenti sono chiusi.

preventivo assicurazione auto preventivo assicurazioni moto preventivo assicurazione altri veicoli