Su due ruote, ma con stile


e-bike_460

Le case automobilistiche si stanno muovendo sul fronte della cura del design anche in ambito bici, cercando di sposare estetica e funzionalità.

Spesso si tratta solo di progetti a livello di prototipo, come questa bici per gare a cronometro, super leggera e senza catena, sviluppata da Peugeot.

peugeot1

Esistono anche modelli concepiti per l’utilizzo quotidiano e che si dotano di materiali e allestimenti in linea con le esigenze di oggi: questo prototipo permette di portare comodamente un pc portatile all’interno del telaio centrale.

peugeot-prototipo

Come per i modelli di auto più recenti, anche le bici si dotano di un moderno schermo touch screen che dà informazioni sulla performance, il GPS e lo stato della batteria.

pulsante_peugeot

Non solo design, ma anche alta tecnologia per le biciclette del futuro.

Audi, ad esempio, ha concepito un modello di bici elettrica con raggi sottilissimi costruiti in fibra di carbonio. Anche questa dotata di uno schermo touch e di un computer di bordo in grado di dialogare con lo smartphone, con la possibilità di settare diverse modalità di pedalata più o meno assistita.

Queste bici che integrano così fortemente la tecnologia hanno rivoluzionato il concetto stesso di bici elettrica, facendo nascere un nuovo termine adatto a questi modelli: si parla infatti di “e-bike”.

In quest’ambito rientra anche il modello di Mercedes che integra una interfaccia USB per collegare lo smartphone.

mercedes

Il modello pensato da Volkswagen è invece un ibrido: non ha pedali e per legge andrebbe catalogata come motorino. Pur essendo una bici elettrica non ha una batteria visibile. Ma soprattutto è stata concepita per poter stare dentro al vano della ruota di scorta: ha un sistema di piegamento assolutamente innovativo, che fa coincidere la ruota con un telaio appositamente curvo.

volks

Il nuovo concept di bici elettrica di BMW mira ugualmente a un utilizzo integrato con l’auto: le sue batterie non sono a lunga percorrenza, dato che è possibile ricaricarle con la macchina, ed è pensata infatti per tratti brevi in città, anche se il sistema di piegamento per essere stivata nel porta bagagli è meno competitivo di quello concepito da Volkswagen.

bmw-bike

La tendenza ‘e-bike’ ormai comune a tutte le principali case automobilistiche, mette in luce la presa di coscienza da parte dei produttori dei fattori che stanno determinando il futuro della mobilità:  la crescita inesorabile del traffico urbano nelle città e dei prezzi dei carburanti fossili.

Le grandi case automobilistiche possiedono il know-how per realizzare prodotti di grande impatto dal punto di vista del design e della performance.


Condividi!

2 dicembre 2014  |  Tecnologia

I Commenti sono chiusi.

preventivo assicurazione auto preventivo assicurazioni moto preventivo assicurazione altri veicoli