Le ultime modifiche al codice della strada


Divieto di Accesso ai lavori pesanti

Il Codice della Strada è senza dubbio uno dei codici più complessi da interpretare: molte volte può mettere in difficoltà per quanto riguarda la sua applicazione sopratutto dal punto di vista delle sanzioni e del rispetto delle punizioni previste.

Il 19 giugno scorso è stato fatto però un grosso passo in avanti per quanto riguarda la semplificazione e l’effettiva applicazione della normativa con l’approvazione alla Camera dei Deputati della delega al Governo a rivedere completamente il Codice della strada affinché diventi uno strumento utile e semplice da usare sia per il singolo cittadino che per gli enti locali e le forze di polizia delegate alla sua applicazione.

 

Le principali modifiche fanno riferimento agli ambiti di essenzialità, chiarezza e semplicità, tre caratteristiche che ad oggi si fa fatica a ritrovare tra le pagine del codice. Le materie che il governo dovrà andare a regolare sono innanzitutto rivolte alla non discriminazione in ambito europeo con sanzioni più pesanti per le infrazioni gravi e ripetute nel tempo. Anche comportamenti pericolosi saranno trattati con maggiore rigidità per favorire la consapevolezza dell’importanza delle regole.

 

Allo stesso tempo verranno semplificate le comunicazioni con il cittadino e la sua interazione con gli enti preposti attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie e in particolare internet per notifiche, comunicazioni e altro. Con questi nuovi sistemi di notifica verranno quindi agevolati i cittadini che pagheranno la loro sanzione nei tempi previsti e premiati i cittadini “virtuosi”.

Verrà così modificata anche la procedura per ottenere ricorsi le cui tempistiche passeranno da 60 giorni a 30 giorni; scaduto questo termine il ricorso sarà considerato nullo.

 

Le nuove normative andranno inoltre a toccare il mondo delle patenti speciali e dei requisiti fisici per l’ottenimento della patente di guida e il suo rinnovo, nonché le norme di circolazione durante il periodo invernale e con particolari agenti atmosferici (questione particolarmente importante per il mondo dei motociclisti).

 

 

pgotocredit Creative Commons License Lino M via Compfight

 


Condividi!

10 settembre 2012  |  News, Sicurezza Stradale  | 


I Commenti sono chiusi.

preventivo assicurazione auto preventivo assicurazioni moto preventivo assicurazione altri veicoli