Il vero nome di Iron Man? Elon Musk


Jon Favreau, il regista del film Iron Man, ha ammesso che per sviluppare la reincarnazione moderna del supereroe si è ispirato a una figura reale, che da anni è presente sulla scena del business ad alto ‘contenuto tecnologico’.

POST4_IRONMAN_460

 

 

 

 

 

 

 

 

Il modello in carne e ossa di Tony Stark si chiama Elon Musk, un nome che forse dirà poco al pubblico italiano, ma che negli Stati Uniti è sinonimo già da qualche anno della nuova imprenditorialità, che non pone limiti all’immaginazione e che si lancia in imprese degne di un fumetto da supereroi!

Nato in Sud Africa da padre ingegnere, si trasferisce presto in America per studiare nei migliori college. Ma la vera storia di Elon Musk inizia alla fine degli anni ’90 quando si aggrega al gruppo di giovani menti geniali che avrebbero fondato Paypal.
L’esperienza in Paypal è stata altamente formativa per tutti i membri originari del progetto, tanto che gli ‘impiegati’ della prima ora lasciarono subito l’azienda nel momento in cui venne comprata dal gigante Ebay, e si dedicarono alla fondazione di varie startup. Startup che sarebbero poi diventate i nuovi giganti dell’era ‘sociale’ di Internet: Linkedin, Yelp, e persino YouTube. Il gruppo è oggi simpaticamente soprannominato “The Paypal Mafia”.

Diversamente dagli altri ex-colleghi di Paypal, Elon può vantare una formazione non solo informatica, ma anche ingegneristica e decide di affrontare sfide più concrete rispetto alle start up digitali.
La sua prima avventura imprenditoriale in solitaria lo ha visto alle prese con… la NASA. Fonda nel 2002 la società SpaceX che costruisce lanciatori spaziali a razzo (i Falcon) e veicoli spaziali per il trasporto orbitale di persone e merci (i Dragon).
La SpaceX è la prima compagnia privata ad avere lanciato nello spazio una capsula che ha attraccato con successo alla Stazione Spaziale Internazionale, e sono previste una serie di lanci programmati per i prossimi anni: un vero e proprio servizio privato di navetta Terra-Stazione Spaziale.

Partire dallo spazio potrebbe sembrare il punto di arrivo di una carriera imprenditoriale, ma per il nostre eroe è solo l’inizio.
Elon prosegue l’avventura tornando sulla Terra e lancia il primo brand di auto completamente elettriche: Tesla Motors che ha subito molto successo presso gli americani più attenti ai temi dell’ecologia e dell’innovazione, nonché presso alcune star di Hollywood (particolarità che ha favorito la popolarità di Musk sui media e ha incoraggiato il successo di Tesla). Nonostante la crisi del settore automotive, Tesla si sta affermando anche in Europa, mentre i brand automobilistici storici iniziano con fatica a convertirsi verso l’ibrido e l’elettrico.

L’ultima sfida di Musk, recentissima, sposa di nuovo il tema del trasporto innovativo: è Hyperloop, un avveniristico sistema di trasporto che promette di collegare San Francisco a Los Angeles in mezz’ora di viaggio, raggiungendo la velocità di 1.000 km/h. Hyperloop è ancora un semplice concept, basato sull’idea di capsule pressurizzate che sfrecciano dentro enormi tubi sopraelevati o sotterranei. Certamente, come per Tesla e SpaceX, l’impegno di Musk riuscirà a trasformarlo in realtà.

Spazio, ipertrasporti, energie alternative; quale sarà la prossima sfida di Elon Musk?


Condividi!

29 ottobre 2013  |  Tecnologia  |  , , ,

I Commenti sono chiusi.

preventivo assicurazione auto preventivo assicurazioni moto preventivo assicurazione altri veicoli