Arriva il Caldo Estivo, Attenti al Parabrezza della Vostra Auto


Sono già in aumento le temperature estive in tutta Italia, e siamo certi che oramai in molti, soprattutto al sud, avranno passato una bella giornata di sole nella loro spiaggia o località di vacanza preferita, anche solo per una domenica di sole. E, come sempre d’estate, vi sarete ritrovati a rientrare in “un forno” di macchina, dopo tutta una giornata sotto gli implacabili raggi del sole.

parabrezza-sole-estivo

Alcuni di voi avranno anche usato un proteggi-cruscotto riflettente (sempre una buona idea), ma non tutti sanno che il caldo e le alte temperature danneggiano anche il parabrezza del vostro veicolo. Oggi Dialogo Assicurazioni vi parlerà dei rischi che si corrono lasciando il veicolo troppo a lungo sotto il sole estivo.

A volte, quando d’estate lasciamo l’auto sotto il sole per tante ore e riprendendola accendiamo immediatamente il climatizzatore, creiamo un improvviso e pericoloso sbalzo di temperatura che mette a rischio il parabrezza. Lo stesso problema si verifica non solo d’estate ma ogni volta che si espone il parabrezza ad un forte salto di temperatura, come per esempio durante durante il lavaggio, versando acqua fredda sul parabrezza caldo o in inverno, quando si versa dell’acqua tiepida per pulire il parabrezza coperto di brina.

I danni causati al parabrezza dagli agenti atmosferici purtroppo non sono riparabili. Infatti gli sbalzi termici in genere spaccano il parabrezza creando una incrinatura di solito troppo estesa per poter essere riparata, diversamente da quanto avviene in caso di scalfitture o scheggiature.
In questi casi, grazie a degli strumenti speciali, il vostro carrozziere potrà riparare il vostro parabrezza iniettando della resina all’interno della parte danneggiata senza lasciare evidenti segni (quando le crepe non più grandi di una moneta da 2 euro). Ma per i danni da “colpo di sole” dovrete purtroppo sostituire l’intero parabrezza.

sostituzione-parabrezza-danneggiato

Per evitare tali “shock termici” al parabrezza vi suggeriamo di stemperare la temperatura dell’auto prima di accendere il climatizzatore, lasciando ad esempio gli sportelli aperti per qualche minuto. In caso di lavaggio, basta tenere il veicolo all’ombra per una decina di minuti prima di iniziare a versare l’acqua sul parabrezza.

A proposito, d’inverno non è necessaria l’acqua calda per sciogliere la brina dal parabrezza, si può efficacemente usare anche acqua fredda a temperatura ambiente!


Condividi!


I Commenti sono chiusi.

preventivo assicurazione auto preventivo assicurazioni moto preventivo assicurazione altri veicoli