Benzina creata dall’aria: il sacro graal della green economy


benzina-aria-mod

È l’aria il biocarburante del futuro. No, non avete letto male. L’aria. A dirlo sono un gruppo di ricercatori britannici della Air Fuel Synthesis, una piccola ma intraprendente start up inglese che ha da poco messo a segno un’impresa a dir poco epocale, ovvero ha estratto benzina dall’aria, attraverso un processo chimico basato sull’interazione dell’idrogeno presente nell’acqua con il diossido di carbonio che vi è nell’atmosfera. Una vera e propria evoluzione che potrebbe trasformare tutto il settore dei carburanti e, al tempo stesso, annientare uno dei principali gas serra presenti nell’atmosfera. Insomma, si potrebbe dare un nuovo volto al mondo intero, risolvendo (o per lo meno attenuando) la crisi energetica e il riscaldamento globale.

Gli studiosi sono infatti riusciti a produrre, in una piccola raffineria a Stockton-on-Tees, nel nord-ovest del Regno Unito, ben cinque litri di benzina usando solo anidride carbonica e vapore d’acqua. Si tratta quindi di una benzina pulita, sintetica, ben lontana da quella proveniente da fonti fossili che allo stato attuale si trova in tutte le nostre vetture, auto, moto, bus, camion e via dicendo.

Non stupisce che i giornali inglesi abbiano dedicato alla notizia le prime pagine, con tanto di titoloni che gridavano al “sacro graal della green economy”. Finalmente una benzina pulita che si potrebbe produrre su larga scala senza il bisogno di grandi investimenti per realizzare nuove infrastrutture. I risultati, nel giro di pochi anni, potrebbero essere enormi anche se attualmente il progetto è ancora in fase di studio (e i costi per la creazione del carburante ancora troppo alti). Tuttavia una volta abbattuto l’inghippo economico (la storia dimostra che è solo questione di tempo), la benzina prodotta dall’aria potrebbe diventare all’ordine del giorno.

Ad appoggiare il progetto c’è anche un nome che è una garanzia: la storica Institution of Mechanical Engineers, l’istituzione britannica attiva dalla metà del 1800 nel campo della ricerca scientifica.

 

photocredit:  Sprengben

Condividi!



I Commenti sono chiusi.

preventivo assicurazione auto preventivo assicurazioni moto preventivo assicurazione altri veicoli