Benarrivata estate! Vacanze low cost con “nightswapping”


nightswapping_460

Grazie al social sharing di servizi, oggi è ancora più facile organizzare delle vacanze low cost, specialmente in vista dell’estate: BlaBlaCar ad esempio per tagliare i costi di viaggio e servizi come AirBnB e Couchsurfing per risparmiare sull’alloggio.

Ma da qualche anno esiste anche il “nightswapping”: è lo “scambio di notti”. Si mette a disposizione la propria casa per il pernottamento e si ottengono in cambio altri pernottamenti di cui poter usufruire in altre località di tutto il mondo!

Anche chi è locatario può effettuare “nightswapping”: infatti viene considerato come un prestito e non come subaffitto, dato che non essendoci un pagamento in denaro è come se si ospitasse un parente o un amico.

Nello specifico, ci sono tre modi di fare “scambio notti”. Il primo: ospitare qualcuno mentre si è in casa; il secondo: si pernotta da un membro della community mentre lui soggiorna a casa nostra, facendo uno scambio contemporaneo; infine il terzo: si alloggia in un’abitazione mentre il proprietario è fuori casa.

L’idea è nata da una start-up francese con base a Lione, creata da Serge Duriavig, 39enne francese ed ex direttore associato di SmartBox. La piattaforma è stata lanciata nel 2012 e ad oggi conta 10.000 alloggi registrati mettendo in contatto già oltre 60.000 membri in 130 paesi.

In questo concetto nuovo di scambio, la moneta virtuale utilizzata è quindi la “notte”. Ma non tutti gli alloggi avranno lo stesso valore: l’ospitalità è calcolata attraverso un algoritmo che dà diritto a un numero diverso di notti come pagamento, che sono poi spendibili tra tutti gli utenti del sito e non per forza da coloro che abbiamo ospitato. L’algoritmo prende in considerazione 5 criteri: il tipo di sistemazione, la superficie, il livello di comfort, il numero di stanze disponibili e l’attrazione turistica della tua città.

“Così, un membro che propone un appartamento piccolo può soggiornare in un castello, ma per un numero minore di notti. Altrimenti, potrà soggiornare più tempo in un alloggio più modesto del suo” (nightswapping.com).

nightswappingÈ una filosofia nuova che sta alla base di tutti questi “servizi sociali” fioriti negli ultimi anni: quella della condivisione, nel rispetto dell’altro e delle cose altrui, per guadagnare essenzialmente “esperienza”, arricchimento personale e culturale.

“Free. Friendly. Secure. Authentic. Comfortable. Viaggia gratis grazie alla tua casa”: così recita il sito.

Ovviamente il rischio di subire danni in casa non può essere totalmente evitato, per questo è sempre bene mettere comunque al sicuro i beni a cui si tiene particolarmente; ma si parte dal presupposto che chi fa nightswapping dovrebbe condividere con l’intera community questa filosofia di mutuo scambio nel rispetto reciproco. Ad ogni modo il sito avvisa che Nightswapping permette agli ospiti dell’Unione Europea di contrattare un’assicurazione che include i danni causati all’ospitante fino a 75.000€.

Il servizio è completamente gratuito, dall’iscrizione al nightswap effettivo. Senza abbonamento e senza vincoli. L’unico costo è quello di 10 euro per il pagamento di ogni contratto di nightswapping confermato, come spese di gestione dello scambio.

Come spiega il fondatore di Nightswapping: “L’idea è arrivata durante un pranzo tra amici. Si parlava del concetto tradizionale dello scambio di casa: niente spese d’albergo, la comodità di un vero appartamento e la possibilità di immergersi subito nella cultura del luogo di vacanza. Sedotto da questa immagine, ho provato per ben tre volte: ecco come è nato il NightSwapping. L’obiettivo, con i miei collaboratori, è di diventare, nei prossimi cinque anni, leader nell’intermediazione dei viaggi tra privati a livello mondiale. Con una forte presenza in Europa, prevediamo, entro la fine dell’anno, di svilupparci anche Oltreoceano, per raggiungere i 100 mila membri”.


Condividi!

22 giugno 2015  |  Curiosità

I Commenti sono chiusi.

preventivo assicurazione auto preventivo assicurazioni moto preventivo assicurazione altri veicoli