Bambini in Incidenti Stradali: Alcuni dati Italiani recenti


Lo scorso giovedì 18 febbraio 2010, Repubblica.it ha dedicato un articolo alle morti dei bambini in incidenti stradali. Abbiamo quindi deciso di dedicare il nostro post di oggi a queste morti inutili ed ingiuste, riportandovi, in parte, quanto riportato da Repubblica.it a questo proposito ed alcuni dati Italiani recenti.

Nel 2009 cinquantasette bimbi hanno perso la vita per un incidente stradale, più della metà viaggiava senza seggiolino. All’Emilia Romagna il record negativo. I più colpiti sono i piccoli fino a cinque anni. Segue la fascia da 6 a 10 anni.

bambini-in-autoI dati dell’Asaps (Associazione Amici Polizia Stradale) parlano chiaro: il fenomeno della mortalità in auto è arrivato in questi giorni al gradino più basso della vergogna.

Sono dati che non riguardano più il mondo dei grandi, di tutti noi che decidiamo liberamente di prendere l’automobile e di osservare o meno le regole a nostro rischio e pericolo. Riguardano il mondo dei bambini, “in mano” agli adulti in tutto e per tutto: dall’appagamento dei loro bisogni più primari alle prime scelte sul tipo di formazione e futuro che desideriamo essi abbiano. Fino alla decisione, sempre nostra e libera, se agganciare loro la cintura di sicurezza o farli sedere sui seggiolini quando li portiamo a scuola o altrove. Rispettando cioè le regole.

L’Osservatorio “Il Centauro” ha fornito ad oggi dei numeri che dovrebbero far seriamente preoccupare.

“Nel 2009 sono stati monitorati 181 episodi – spiegano all’Associazione Sostenitori Amici Polizia Stradale – nei quali sono morti cinquantasette bambini da 0 a 13 anni, mentre 177 sono rimasti feriti più o meno gravemente. Di questi 181 episodi 118, ossia il 65,2 per cento, sono avvenuti in città, 34 su statali e provinciali (18,8%) e 21 in autostrada (11,6%). In 12 episodi “l’adulto” risultava in stato di ebbrezza per alcol o droghe varie, e addirittura in 28 eventi i bimbi sono morti per mano di un pirata della strada“.

la-cintura-di-sicurezzaLa cosa peggiore che ci è toccato leggere è che 38 di questi 57 bambini viaggiavano senza cintura e seggiolino. Perché? Dove sono gli “adulti”, i “genitori” in questi casi?

I più colpiti sono i piccoli fino a 5 anni (25 morti e 71 feriti). Segue la fascia da 6 a 10 anni (19 morti e 48 feriti) e infine il segmento 11-13 anni (con 13 morti e 35 feriti). La maglia nera va all’Emilia Romagna con 33 episodi. Segue la Lombardia a quota 22, la Toscana con 19, la Sicilia con 17, il Lazio con 13, la Liguria e la Puglia infine con dodici.

Sono dati che fanno venire la pelle d’oca, noi crediamo che sia davvero arrivato il momento di avere un comportamento responsabile alla guida, in particolar modo quando si tratta della vita umana, e di quella dei bambini in particolare! Voi che ne pensate?


Condividi!



I Commenti sono chiusi.

preventivo assicurazione auto preventivo assicurazioni moto preventivo assicurazione altri veicoli