Auto e cinema: cuori su quattro ruote


macchine 1

Il cinema ad Agosto è sinonimo di pellicole d’azione e di avventura. Questi generi si incrociano spesso con il mondo delle corse e degli appassionati di automobili, raccontato spingendo il pedale dell’acceleratore sulla fantasia e sulle performance delle vetture protagoniste.

Quasi surreale sono le corse in auto di Taxxi, film francese con ben tre sequel, che vede protagonista Daniel Morales, un fattorino, pazzo per le quattro ruote. Nel suo garage ha modificato una Peugeot 406 in modo che possa correre come un’auto da corsa tra le strade di Marsiglia.

Con il suo bolide e le sue capacità di pilota, catturerà la “banda delle Mercedes” che a bordo di una Mercedes-Benz 500E rapina le banche di Marsiglia.

E a proposito di auto modificate non si può non citare Deathproof – A Prova di Morte, film di Quentin Tarantino in cui Stuntman Mike rende protagoniste non una ma ben due macchine: una Chevy Nova del 1971/72 (lo stesso modello dei protagonisti di Pulp Fiction) targata JJZ-109 e una Dodge Charger del 1969. La targa JJZ-109 non è casuale ma una citazione della Ford Mustang Fastback del 1968 guidata da Steve McQueen nel film “Bullitt”.

Bullitt è un film del ’68, diretto da P.Yates, nel quale un tenente di polizia deve proteggere un mafioso che ha deciso di testimoniare contro Cosanostra. Sarà solo grazie alle alte prestazioni della sua automobile (una Ford Mustang G.T.390 Fastback) che riuscirà ad uscire incolume dagli inseguimenti dei suoi nemici.

macchine 2

Ruote che viaggiano veloci in un altro film con McQueen: “Le 24 ore di Le Mans” ambientato nello storico circuito di Le Mans. McQueen, che era un appassionato delle due e delle quattro ruote anche nella vita reale, interpreta un pilota di nome Michael Delane, alla guida di una Porsche 91 SS e una 917. Il film ebbe scarso successo all’epoca della sua uscita (1971), ma a distanza di anni viene ricordato come una realistica testimonianza di uno dei più famosi periodi della storia motoristica e come uno tra i migliori film di corse automobilistiche mai girato.

E a proposito di gare, non si può trascurare la serie di maggior successo degli ultimi anni: Fast and Furious. In tutti e sei (quasi sette) film, le protagoniste sono le auto da corsa ‘truccate’ nei migliori garage di tutto il mondo. Ne sono un esempio: la Toyota Supra della prima serie, la  Mazda RX7 e la Dodge Charger, la Nissan GT-R R33, due Honda S2000, presenti anche in Tokyo Drift. C’è spazio anche per le Ferrari, dalla 360 spider di 2Fast 2Furious fino al lungo elenco di Fast and Furious 6 (FXX, 458 Italia, F40).

Il tema dell’auto e degli uomini che si muovono in questo mondo, è ben presente in molti film e l’elenco sarebbe infinito: The Bourne Supremacy, Duel, Death Race, Il Sorpasso, The Italian Job, Drive, Rush

Ma se siete registi, attenzione che non vi sparisca la macchina! Come accadde a Quentin Tarantino sul set di Pulp Fiction dove gli venne rubata la sua Chevrolet Chevelle Malibu… incredibilmente ritrovata dopo solo 20 anni dal furto!

 photocredit: cinemaspection  & omniauto.it

Condividi!



I Commenti sono chiusi.

preventivo assicurazione auto preventivo assicurazioni moto preventivo assicurazione altri veicoli