Assicurazioni Auto e Scatola Nera: Come Funziona?


Avete già sentito parlare delle “Scatole Nere“? Vi speghiamo oggi cosa sono esattamente e come possono, in caso di incidente stradale, illustrarne la dinamica.

Il nome “scatola nera” porta alla mente immagini non certo rassicuranti, collegate ai congegni degli aerei attraverso cui si risale alle dinamiche degli incidenti più terribili. Negli ultimi mesi molti italiani hanno però avuto a che fare con un nuovo tipo di “black box”, questa volta installata sull’automobile e con potenzialità del tutto diverse.

scatola-nera-autoveicoli

Questo genere di dispositivi si sta diffondendo con nomi commerciali differenti, che includono spesso particelle come “box” o “sat” unite al nome della compagnia assicurativa che li propone. Chiamarli scatole nere non è quindi del tutto corretto, ma è uno dei pochi appellativi universali che aiutano a chiarire di cosa si sta parlando.

Ad accomunare le tante tipologie di black box sono le funzioni: si tratta di congegni che rilevano la posizione, la velocità e il tragitto di un veicolo in movimento. Di solito sono grandi come una videocassetta e vengono montate sotto il sedile o in altre parti nascoste dell’auto, in modo da non rovinare il design della vettura.

car-black-box

Tutte le scatole nere sono dotate di un sistema gps che rileva la posizione del veicolo e comunica i dati al centro operativo ad esso collegato. In caso di incidente queste scatole registrano informazioni sul sinistro, utili a illustrarne la dinamica. L’utente stesso, attraverso una password, può inoltre visualizzare i dati aggregati sulla sua guida attraverso un sito internet.

Le scatole nere non sono obbligatorie per legge, e l’ultimo aggiornamento del Codice Stradale continua a prevederle solo in forma sperimentale. Di recente però, da parte di figure politiche di primo piano, sono stati lanciati appelli affinché questo genere di dispositivi diventi uno standard.

In attesa degli sviluppi normativi è quindi bene conoscere meglio le scatole nere che già adesso numerose compagnie assicurative offrono ai propri clienti, fornendo in cambio una serie di servizi aggiuntivi o sconti. La possibile futura introduzione su larga scala delle black box potrebbe avere anche degli effetti sensibili sulla RC Auto, con tariffe personalizzate in base allo stile di guida e ai tragitti percorsi.

Voi che ne pensate? Sareste pronti a fare installare una “scatola nera” sulla vostra auto?


Condividi!



I Commenti sono chiusi.

preventivo assicurazione auto preventivo assicurazioni moto preventivo assicurazione altri veicoli