Accordo Enel-Eni: le colonnine green


Blog Dialogo

Il futuro della viabilità italiana si fa sempre più elettrico. Il produttore di energia Enel e il colosso degli idrocarburi Eni hanno firmato un protocollo d’intesa per una stretta collaborazione sulla mobilità elettrica dal punto di vista strategico, tecnologico, logistico e commerciale. L’accordo prevede la progressiva installazione di colonnine con tecnologia Enel nelle stazioni di servizio Eni, con lo scopo finale di garantire agli automobilisti green una possibilità di ricarica capillare sul territorio nazionale.

Attualmente il progetto sta vivendo una fase di studio per valutare le migliori soluzioni di posizionamento strategico delle colonnine, in un’ottica volta a creare una vera e propria rete di distribuzione che non comprenderà solamente le autostrade e le zone cittadine, ma anche alcune aree extraurbane. Viste le potenzialità di domanda, le prime colonnine verranno installate in Emilia-Romagna e in Veneto tra la fine dell’anno e l’inizio del 2014, e anche presso la sede direzionale Eni a San Donato Milanese e a Roma, in via Laurentina.  Questa fase di sperimentazione sarà fondamentale per analizzare le attività di ricarica sia a livello di utenze che di efficienza e per stabilire in tal modo le direttrici fondamentali da percorrere per la diffusione nel medio periodo.

Una cosa è sicura: il rifornimento sarà facile, veloce e confortevole. Le colonnine verranno posizionate nelle stazioni Eni più grandi, vicino alle tradizionali pompe di benzina. Per fare il “pieno di energia” ci vorranno dai venti ai trenta minuti, grazie ad un connettore universale di ricarica rapida a corrente alternata – con una potenza massima erogabile di 43 kW, alimentazione trifase 400 Vac, 50 Hz – e continua a 50 kW.

Insomma… giusto il tempo di un caffè o di un pranzo veloce e la vostra auto elettrica sarà pronta a ripartire più carica che mai. Durante la sosta, sarà anche possibile navigare nel web gratuitamente, Eni garantirà infatti 2 ore di accesso giornaliero in free wi-fi. In tema smart grid invece, l’accordo contempla lo studio di applicazioni per generare una parte della corrente erogata con l’utilizzo di pannelli fotovoltaici di cui sono già dotate 100 stazioni Eni.

I vertici delle due aziende si augurano che la spinta decisiva verso una mobilità sempre più green avverrà nel breve periodo, grazie alla prevista riduzione dei costi di auto elettriche e batterie; nel frattempo, grazie a questo accordo, la possibilità di una ricarica breve, semplice e accessibile si appresta a diventare realtà.

 

Photocredit: cristiancarrara

 

 


Condividi!



I Commenti sono chiusi.

preventivo assicurazione auto preventivo assicurazioni moto preventivo assicurazione altri veicoli